Cosa serve per richiedere un prestito personale online?

Cosa serve per richiedere un prestito personale online?

17 Aprile 2022 Off Di admin

Nel corso degli ultimi anni, molti consumatori hanno volto il loro sguardo al mondo del credito, per finanziare acquisti di beni e servizi o, molto più semplicemente, per ottenere un po’ di liquidità necessaria a far fronte agli imprevisti della vita quotidiana. La crescita del settore è stata piuttosto consistente nel nostro paese, con un atteggiamento da parte dei consumatori certamente più responsabile. 

Rispetto al primo decennio del nuovo millennio, infatti, i consumatori hanno compreso come sia necessario indebitarsi in base alle proprie effettive capacità di rimborso, aiutati nella comprensione di questo aspetto dalle finanziarie, ciascuna delle quali dispone di un cosiddetto “modello ‘per la sostenibilità del reddito” atto a comprendere se il finanziamento possa essere sostenuto dal sottoscrittore del finanziamento. 

Cosa prendere in considerazione prima di inoltrare la richiesta di prestito

Prima di inoltrare una qualsivoglia domanda di finanziamento, quindi, è indispensabile comprendere se quel finanziamento generi una rata sostenibile, evitando di incorrere in segnalazioni negative per non aver fatto fronte puntualmente ai propri impegni. Meglio, eventualmente, allungare la durata originariamente stabilita, al fine di ottenere una rata maggiormente sostenibile: il prestito, nel suo complesso, risulterà leggermente più oneroso, ma andrà ad incidere in modo più lieve sulle nostre capacità di spesa

Da almeno vent’anni, l’accesso al mondo del credito può avvenire in due differenti modi: recandosi in un’agenzia bancaria/finanziaria oppure sfruttando il mondo della grande rete telematica, che consente, in piccoli e semplici passaggi, di poter richiedere il finanziamento direttamente dal proprio smartphone, pc o tablet. Quest’ultima soluzione, da diversi anni, è diventata la prediletta dai consumatori nostrani. 

D’altro canto, i documenti da inoltrare sono gli stessi che si dovrebbero presentare nel caso in cui ci si rivolge ad uno sportello finanziario: documento d’identità in corso di validità (patente, carta identità o passaporto); tessera sanitaria o codice fiscale; ultime buste paga; CUD o 730; permesso/carta di soggiorno per i cittadini extra-UE. 

Il canale della grande rete telematica, oltretutto, offre la possibilità di poter scegliere tra un vasto numero di opzioni, alcune delle quali non disponibili presso gli istituti bancari. Grazie al web, infatti, si possono sottoscrivere i prestiti personali “tradizionali” e la cessione del quinto (strumento che prevede la trattenuta della rata direttamente dalla busta paga), disponibili anche presso le finanziarie e gli istituti di credito. 

Come orientarsi nella scelta del prestito, anche se non si dispone di reddito o garanzie

Ma, soprattutto, si possono approcciare alcune tipologie di prestito che, difficilmente, possono essere sottoscritte presso uno sportello bancario. Il caso più lampante, a tal proposito, riguarda quei soggetti che, loro malgrado, non percepiscono uno stipendio fisso e continuativo. 

Avere le giuste garanzie, anche se non è sempre necessario, è una delle prerogative principali per ottenere un prestito rapidamente e senza intoppi, rendendo certamente più agevole l’ottenimento della liquidità richiesta. Grazie ad alcuni particolari tipologie di prestiti, tuttavia, è possibile ottenere un finanziamento anche in assenza di stipendio e garanzie, riuscendo ad ottenere piccole somme che possono risultare di grande aiuto per affrontare gli imprevisti che, di tanto in tanto, fanno capolino nella nostra vita. 

La rete telematica, oltretutto, risulta l’elemento più celere per poter comparare le varie offerte delle tante finanziarie presenti nel nostro paese, fornendo un quadro preciso ed esaustivo di quale sia quello maggiormente confacente alle nostre esigenze. Un elemento, quest’ultimo, di prioritaria importanza quando si decide di sottoscrivere un finanziamento

Nel web esistono alcuni portali autorevoli ed indipendenti che, in base ai parametri indicati dell’utente, riescono ad effettuare una comparazione delle offerte presenti sul mercato, indicando quello che più si adatta ai desideri del consumatore. Le voci da prendere in considerazione, d’altro canto, sono molteplici: dal TAEG alle spese d’istruttoria, passando per le spese per estinzione anticipate e molte altre ancora. Avvalersi del supporto di un team di esperti, quindi, è assolutamente consigliato.