Come scegliere il cardiologo

Come scegliere il cardiologo

11 Ottobre 2022 Off Di admin

La salute è una cosa che dovrebbe stare molto a cuore a chiunque, anche in modo preventivo e, quindi, non solo quando si ha una urgenza.

Scegliere uno specialista in cardiologia che ispiri fiducia e che conosca il quadro clinico storico, soprattutto se nel nucleo familiare abbiamo persone anziane, in questo senso diventa fondamentale. La scelta del cardiologo, solitamente, avviene per passaparola fra amici, parenti e affini: in molti casi, questo metodo funziona, così come è funzionale chiedere consiglio al medico di famiglia, il quale, avendo il quadro clinico di tutti i componenti familiari, saprà indicarvi il professionista giusto per i vari accertamenti e per le cure necessarie. Sapere a chi rivolgersi in caso di bisogno può evitare di ritrovarsi a scegliere semplicemente la struttura più vicina: l’urgenza, insieme alla mancanza di informazioni, sono alla base di spiacevoli episodi di malasanità in cui tutti possono incappare.

Le caratteristiche da valutare nella scelta

Il cuore è l’organo più importante del corpo: è la pompa che gestisce la circolazione del sangue, la circolazione dell’ossigeno e la distribuzione delle sostanze nutritive in tutto il nostro organismo. Insomma, dobbiamo averne cura, per quanto possiamo. La cardiologia si occupa di studiare, prevenire e curare i problemi a carico del cuore e le malattie cardiovascolari a esso legate. Va da sé che la scelta di un cardiologo di fiducia risulta ancora più importante, utile e necessaria per le persone anziane o con patologie accertate croniche.

La scelta dello specialista, a volte, viene affidata anche al web: sono tanti i centri ospedalieri, le cliniche private e convenzionate o i centri medici diagnostici, che hanno un proprio sito internet sul quale trovare indicazioni utili. Nella scelta, bisogna tener presente, però, che un buon cardiologo deve essere facilmente rintracciabile, deve trovarsi nelle vicinanze del nostro luogo di residenza e deve coniugare il tutto con le conoscenze, la competenza, l’empatia da trasmettere ai pazienti e la capacità di guardare con assoluta attenzione alla validità delle cure e degli accertamenti da consigliare.
È importante, inoltre, trovare un cardiologo preparato sulle nuove tecnologie, che contribuiscono ad arricchire il bagaglio dello specialista scelto: la cardiologia è un settore in costante sviluppo, come molti rami della medicina, e la giusta preparazione in tal senso favorisce una cura affidabile per il nostro cuore.

La missione del cardiologo

Fare il medico è una missione: scegliere di specializzarsi in cardiologia, ancora di più. Molti cardiologi, infatti, ritengono la medicina come una missione, come un arricchimento personale, come una pratica importante: salvare vite con le proprie mani non ha prezzo. Infatti, le malattie cardiache sono la principale causa di mortalità in tutto il mondo.

Sebbene talvolta possano risultare mortali, le malattie cardiache sono comunque prevenibili, nella maggior parte dei casi, con una diagnosi tempestiva, con lo studio di eventuali patologie pregresse e con la valutazione dei principali fattori di rischio: tutto questo è possibile affidandosi alle cure di un bravo cardiologo. Inoltre, prenotare una visita cardiologica quando stiamo bene è una buona misura di prevenzione, efficace a preservare l’integrità del nostro cuore e della salute in generale. Affidarsi a un cardiologo che ritiene la medicina una missione, poi, senza dubbio offre garanzie di massimo rispetto per il paziente.

Quante volte ci siamo lamentati di un professionista bravo a detta di tanti, ma che personalmente non ci ha fatto buona impressione o che non ci ha saputi ascoltare: capita in tutti i settori della vita quotidiana, ma quando parliamo di salute la cosa si complica, e non possiamo accettarla con facilità. In questi casi, è preferibile pagare di più, ma essere certi di aver scelto il medico giusto.